Corpus Domini – San Giovanni Gemini (AG)

Data della Festa:
Domenica del Corpus Domini

La festa del Corpus Domini in San Giovanni Gemini, anche se a volte inserita all’interno dei festeggiamenti in onore di Gesù Nazareno, si è sempre celebrata con grande solennità.
Antico e fortemente radicato è infatti il culto Eucaristico che ancora oggi si manifesta quotidianamente, nella partecipazione all’ Adorazione Perpetua del SS. Sacramento presso la chiesa di Santa Lucia.
Fino a metà del novecento, alla processione partecipavano le confraternite di San Giovanni Battista, di S. Pasquale Baylon, della Madonna del Carmine e di S. Biagio. I Confrati, precedento il clero e il SS. Sacramento, vi partecipavano portando con loro la statue dei loro titolari ornate di “ainuzzi”, forme di daini, caprette, o cervi confezionati in caciocavallo che collocate sulle vare dei santi, alla fine venivano distribuiti tra i confrati e i poveri.
Come prima anche oggi, durante la processione, nelle chiese e davanti le edicole sacre, si sosta per un momento di preghiera concluso dalla benedizione sacramentale. Viva è la tradizione di ornare con tappeti, coperte ricamate, piante e fiori i luoghi dove il Santissimo si ferma e i balconi delle case che si prospettano sulle strade attraversate dal corteo processionale.
La processione, preceduta dalla solenne Celebrazione Eucaristica, ha inizio dalla chiesa di San Francesco (comunemente detta dei Cappuccini). Aperta dagli stendardi della Deputazione di Gesù Nazareno e dai confrati della Madonna del Carmine, seguita dalle Autorità, dal complesso bandistico cittadino e da una grande folla di fedeli, dopo aver attraversato le principali vie del centro storico, si conclude in Largo Nazareno sul sacrato della chiesa Madre.

Testo a cura del nostro collaboratore Nicola Caracciolo

Galleria Fotografica
Foto a cura della nostra collaboratrice Valeria Di Grigoli

vi consiglia:

3.499 visualizzazioni


Consigliamo