S. Tecla V. e M. – Santa Tecla (Fraz. di Acireale – CT)

Data della Festa:
3° Domenica di Agosto e 23 Settembre

S. Tecla è la Santa protomartire della chiesa che venne condannata a morte perchè consacrata a Cristo, prima sbranata dalle belve, ma alla sua vista le belve diventarono mansuete e si inginocchiarono ai suoi piedi, poi col rogo, ma una tempesta si batte quando accesero il fuoco; dunque i carnefici si arresero e la lasciarono andare e lei visse il resto della sua vita in una caverna a pregare diventando molto famosa per santità, morendo infine in tarda età.
S. Tecla percorre le vie del piccolo borgo marinaro, passando a benedire e portare la sua preghiera, il suo messaggio, il suo sorriso di speranza tra le case, le strade, le famiglie tutte del luogo di cui lei ne porta il nome e ne è la Patrona e Protettrice.
La sera, al suono delle campane e lo sparo dei fuochi d’artificio, il simulacro mezzo-busto della Santa esce dalla chiesa parrocchiale con il fercolo e subito dopo inizia la lunga processione tra le vie addobbate a festa con luci e bandiere.
In tarda serata si ritira accompagnata da un nutrito spettacolo pirotecnico di chiusura con la successiva ricognizione del simulacro nella cameretta e velata di S. Tecla.

Testo a cura di Vincenzo Zappalà

Galleria Fotografica
Foto a cura di Vincenzo Zappalà

Vigilia della Festa di Agosto con la Processione via mare, Pantomima del “Pesce a mare” e S. Messa in mare

Festa del 23 Settembre

vi consiglia:

10.919 visualizzazioni