S. Barbara V. M. – Seconda Processione – Paternò (CT)

Data della Festa:
5 Dicembre

Seconda ed ultima giornata di festeggiamenti in onore di S. Barbara V e M. Celeste Patrona della cittadina di Paternò.
Di mattina si ha la celebrazione del solenne Pontificale col Vescovo, e nel pomeriggio avviene la seconda processione per le vie del paese.
Un momento molto sentito che ogni anno non viene trascurato è il passaggio di S. Barbara dall’ospedale: la Santa Patrona è vicina a tutti i malati, e per questo fa una breve sosta davanti l’ingresso dell’ospedale e viene eseguita la solenne benedizione con la reliquia.
Successivamente la processione continua, e si conclude infine nella piazza centrale del paese con l’esecuzione di uno spettacolo piro-musicale.
Subito dopo la processione esegue il suo ultimo tratto fino in chiesa. All’arrivo in chiesa S. Barbara viene accolta da uno spettacolo pirotecnico di chiusura al castello normanno, e subito dopo la Santa rientra in chiesa e viene ricollocata all’interno della sua cameretta:  la chiusura della cameretta qui a Paternò è molto particolare perchè il simulacro rientra una prima volta all’interno della cameretta, si chiudono le porte, ma subito dopo si riaprono e S. Barbara fuoriesce un’ultima volta, quasi a dare il suo ultimo saluto ai suoi fedeli, come se non si volesse dividere da loro; infine rientra nella cameretta e la porta si chiude per l’ultima volta.
I numerosi devoti per rivedere la propria Santa Patrona dovranno aspettare il giorno dell’Ottava, l’11 dicembre, in cui il simulacro rimane esposto sull’altare per l’intera giornata alla venerazione dei fedeli, e la sera viene portato sul sacrato per lo sparo dei fuochi ed il saluto alla città.
Infine S. Barbara ritorna all’interno della sua cameretta fino alla festa liturgica estiva di luglio che ricorda l’arrivo delle reliquia a Paternò.

Testo a cura della redazione Vincenzo Zappalà

Galleria Fotografica
Foto a cura di Vincenzo Zappalà

Gallerie Fotografiche Anni Precedenti
Foto a cura di Vincenzo Zappalà e del nostro collaboratore Giovanni Crisafulli

vi consiglia:

10.585 visualizzazioni


Consigliamo