S. Maria Immacolata – Guardia (Fraz. di Acireale – CT)

Data della Festa:
8 Dicembre

La frazione acese di Guardia si riversa per le vie del vasto centro abitato portando trionfalmente la propria Patrona, Maria SS. Immacolata.
Annualmente, l’8 dicembre viene portata la Madonna in processione, mentre l’ultima domenica di agosto, a cadenza quinquennale, si organizza la grande festa estiva; gli altri anni invece, nello stesso giorno, si porta il Santo Compatrono S. Egidio, che nella circostanza della festa grande patronale non viene festeggiato con una processione esterna per dare spazio alla processione della Madonna.
Comunque la festa invernale è sempre gradita e partecipata da tutti i fedeli, nonostante le intemperie di dicembre, che spesso impediscono il lieto svolgersi della processione, con piogge e freddo intenso.
È la Madonna stessa che vuole rivedere i propri figli, lei vuole entrare nelle loro case, tra le loro famiglie; non aspetta che la gente vada in chiesa ma una volta l’anno è lei stessa che viene a trovarli nelle loro case; e quindi anche a Guardia fa lo stesso, entrando nella vita delle persone, benedicendo i suoi fedeli al suo passaggio davanti le loro abitazioni. Non è la gente che porta per le strade l’immagine della Madonna, ma è lei stessa che passa, lei stessa che vuole che si porti la sua immagine per le strade, perchè la Chiesa non è soltanto nell’edificio adibito alle celebrazioni liturgiche, ma la Chiesa è anche nella realtà familiare.
Maria tra le famiglia, Maria, mamma nostra, che ci guida alla salvezza eterna.
La giornata di festa viene caratterizzata dalla svelata della Madonna dalla sua cappella nella prima mattinata, dalla celebrazione di SS. Messe solenni durante il giorno, e nel primo pomeriggio, intorno alle ore 15,30 circa, la Madonna fa la sua solenne uscita dalla chiesa, accolta dal suono delle campane e dallo sparo dei fuochi d’artificio tradizionali.
Subito dopo inizia il giro processionale, percorrendo inizialmente la parte alta del centro abitato, alla spalle della chiesa; poi scendendo nella parte bassa verso la costa, fino alla piccola chiesa della Sacra Famiglia per un momento di preghiera. Subito dopo la processione riprende la risalita fino in chiesa per rientrare intorno alle ore 19,30 circa.
Durante la processione ci sono tanti momenti di preghiera con la recita del Santo Rosario e le liete melodie della banda musicale, mentre al termine della processione, la Madonna sul fercolo ligneo percorre la ripida salita di fronte la chiesa di corsa, al ritmo della banda musicale che la accompagna, fino ad arrivare davanti il sacrato ed infine fare il suo ingresso in chiesa ed essere ricollocata nella sua cappella con la conclusiva velata in attesa della festa dell’anno successivo.

Testo a cura di Vincenzo Zappalà

Galleria Fotografica
Foto a cura di Vincenzo Zappalà

Gallerie Fotografiche Anni Precedenti
Foto a cura di Vincenzo Zappalà

vi consiglia:

5.778 visualizzazioni


Consigliamo