S. Maria Immacolata – Aci San Filippo (Fraz. di Aci Catena – CT)

Data della Festa:
8 Dicembre

Nella comunità parrocchiale di Aci San Filippo, come da tradizione, si festeggia in maniera solenne la Vergine SS. Immacolata nella chiesa di Santa Maria della Pietà sita nel quartiere di Finocchiari. La festa è iniziata il 29 novembre, che è il primo giorno del solenne novenario. Nei giorni che precedono la festa, sempre nella chiesa di Finocchiari, gli abitanti si stringono in preghiera insieme all’Azione Cattolica per la veglia di preghiera. Giorno 7 dicembre, dopo la messa in chiesa madre, i fedeli si recano nella chiesa della Pietà per recitare i vespri della solennità e per svelare il prezioso simulacro della Vergine, tra lacrime di gioia e canti di devozione mariana. Il giorno successivo, ovvero l’8 dicembre, all’alba il quartiere viene svegliato dalle note musicali della banda di Acicatena, che fa il suo ingresso festoso dinnanzi la chiesa della Madonna. È quindi un susseguirsi di fedeli che vanno a rendere omaggio alla “Madre Celeste”, per rendere grazie e per ascoltare la parola del Vangelo e ricevere Gesù Sacramentato.
Nel pomeriggio, subito dopo l’ultima Santa Messa, in una chiesa gremita di fedeli, il simulacro della Vergine Santissima scende dall’altare per essere portato a spalla dai suoi devoti sino al fercolo. Uscita dalla chiesa, la Madonna viene accolta dall’applauso dei fedeli a dal suono delle campane. Così inizia la processione per le vie del quartiere; successivamente la Madonna viene portata dinnanzi il monumento di S. Pio da Pietrelcina dove il gruppo di preghiera omonimo ne rende omaggio con un mazzo di fiori e con un momento di preghiera. Subito dopo la statua della Madonna arriva in chiesa madre già gremita di fedeli che la attendevano recitando il Santo Rosario. Posta sull’altare maggiore inizia la solenne celebrazione eucaristica, presieduta dal preposto parroco e animata con canti della corale polifonica Regina Angelorum. Quest’anno, durante la Santa Messa è stato benedetto dinnanzi il simulacro della vergine il nuovo gruppo formato da sole donne denominato  “Associazione Maria Immacolata” che ha recitato l’ atto di affidamento alla Madonna, e il loro “Si” alla Vergine nel diffondere il culto della Madonna e della parola del Signore. Al termine della S. Messa il neo-gruppo ha donato alla chiesa di Finocchiari un pregiato ostensorio, che verrà usato durante le adorazioni eucaristiche. Terminata la messa la processione riprende per via Finocchiari, senza suon di banda stavolta, ma  recitando il Santo Rosario, poichè è Maria che si fa voce messaggera, testimone della redenzione per le vie del mondo.
Giunti dinnanzi la chiesa della Madonna un breve spettacolo pirotecnico saluta il rientro in chiesa della Vergine Santissima.
Sceso il simulacro dal fercolo fa il suo rientro in chiesa.
La Madonna, salutata dallo sventolio di fazzoletti bianchi, posta di nuovo nella sua cappella, alla recita delle Litanie Lauretane, e dopo la benedizione solenne dei sacerdoti presenti, e al Canto dell’inno dell’Immacolata,  il simulacro è stato Velato nella sua cameretta dando termine alla giornata della propria festa.

Testo a cura del nostro collaboratore Giuseppe Maenza

Galleria Fotografica
Foto a cura del nostro collaboratore Giuseppe Maenza

vi consiglia:

3.908 visualizzazioni


Consigliamo