Cristo alla Colonna – Grammichele (CT)

Data della Festa:
Mercoledì Santo

A Grammichele il Mercoledì Santo è dedicato alla processione penitenziale del Cristo alla Colonna.
Di mattina il Cristo viene svelato dalla sua nicchia o “cameretta” che si trova all’interno della chiesa dello Spirito Santo e la sera, intorno alle ore 20,00, inizia la processione che quest’anno è durata per ben due ore e mezza in quanto si è conclusa alle ore 22,30 circa, ma la cameretta è stata chiusa intorno alle ore 23,00.
Il Cristo è stato accompagnato da tutte le confraternite del paese e messo in una “varetta” portata a spalla da alcuni componenti di una delle confraternite perchè tutte le altre precedevano il simulacro formando un lungo corteo processionale, dove sfilavano anche i grandi stendardi e le grandi croci in legno dove vi sono appesi gli strumenti della passione come i chiodi, la corona di spine, la lancia, la scala, ecc.
Una particolarità di questo paese sono gli umili addobbi delle strade: lungo i balconi vengono messe in fila delle bocce trasparenti con all’interno una lampada per illuminare la via processionale. Anche in altri paesi si usano, come ad esempio a Militello, ma lì mettono dei lumini rossi, invece qui delle grandi bocce trasparenti con luce bianca; questo tipo di luminarie sono molto particolari e caratteristiche che solo a Grammichele si trovano.
Durante la processione vengono fatte delle fermate per la recita delle stazioni della “Via Crucis” e canti penitenziali, mentre la banda musicale esegue le tradizionali marce funebri.
Qui, a differenza di altri paesi non vengono suonate le campane “a morto” e non vengono sparati i colpi a cannone.
Al termine della processione il Cristo viene tolto dalla “varetta” e viene riposto sull’altare maggiore dove si trova la sua nicchia, e dopo le preghiere conclusive le porte della cameretta lentamente si chiudono tra la commozione silenziosa ed individuale dei fedeli.
Il prossimo appuntamento è previsto per la processione funebre del Venerdì Santo con il Cristo Morto accompagnato dalla Madre Addolorata.

Testo a cura di Vincenzo Zappalà

Galleria Fotografica
Foto a cura di Vincenzo Zappalà

Gallerie Fotografiche Anni Precedenti
Foto a cura di Vincenzo Zappalà

  • S. Maria di Gulfi 2009 - Chiaramonte Gulfi (RG)

vi consiglia:

6.679 visualizzazioni