S. Barbara V. e M. – Ragalna (CT)

Data della Festa:
1° Domenica di Giugno

La festa di S. Barbara a Ragalna si svolge la prima domenica di giugno con la processione del sabato mattina, vigilia della festa, uscendo il simulacro della Santa vergine e Martire dalla sua chiesa per dirigersi e concludersi in chiesa madre per poi riuscire per la seconda processione nel pomeriggio e ritornare nella sua chiesa; la domenica invece si doveva svolgono due processioni, una la mattina ed una la sera con uscita e rientro dalla stessa chiesa di S. Barbara.
Ragalna ha un’antica devozione e legame per questa Santa perchè fino a poco più di una ventina di anni fa il centro abitato non aveva comune a se stante ma era una frazione del comune della vicina Paternò.
Da secoli si venera la Santa, che è anche Patrona di Paternò, e che nei vari secoli, ultima circostanza visiva nel 1983, ha protetto i due paesi dalle eruzioni e dalle colate laviche dell’Etna, che per intercessione della Santa si sono arrestate alle porte del paese; per questo si celebra a maggio a Paternò la ricorrenza di S. Barbara delle Rose (vedi l’articolo dedicato a questa festa che si trova nella pagina di giorno 26 maggio), proprio perchè fu portata la reliquia di S. Barbara in processione a piedi da Paternò fino al fronte lavico, e nel 1983 proprio in partenza dalla chiesa di S. Barbara di Ragalna invece che da Paternò: arrivati tutti in processione quel luogo la lava si arrestò improvvisamente.
Quindi S. Barbara ha sempre vegliato su questo paese etneo, e dopo una lunga assenza della festa esterna, in occasione del restauro del fercolo ligneo, si è riorganizzata questa festa esterna tanto voluta dai compaesani e fedeli devoti tutti di S. Barbara.
Gioia e commozione scaturisce queste processioni nell’animo della gente, e S. Barbara ritorna tra le case e le strade di Ragalna a benedire e proteggere tutte le famiglie..

Testo a cura di Vincenzo Zappalà

Galleria Fotografica
Foto a cura di Vincenzo Zappalà

vi consiglia:

4.674 visualizzazioni


Consigliamo