S. Vito Martire – Mascalucia (CT)

Data della Festa:
1° Domenica di Agosto

Oggi finalmente è arrivato il giorno in cui il Santo Patrono si rincontrerà con i propri fedeli devoti dopo un piccolo momento, giorno 15 di giugno, giorno della festa liturgica in cui il Santo è stato per un giorno esposto in chiesa e poi si è affacciato in piazza per il consueto sparo dei fuochi d’artificio.
Invece adesso S. Vito non solo si unirà ai propri devoti, ma verrà solennemente portato per le vie principali del paese a benedire e e proteggere tutte le case, le strade e le famiglie.
Oggi è il giorno della festa esterna, non della festa liturgica, quindi il Santo Patrono viene festeggiato con delle festività molto più pompose, con luminarie grandiose, carro, processione serale con l’artistica vara, e fuochi a volontà.
Un grande giubilo quindi per S. Vito, tutti uniti attorno al Santo Patrono che si stringe attorno ai propri devoti e a tutta quella gente venuta da fuori per l’occasione.
La mattina, dopo una precedente lunga serata di festeggiamenti della vigilia con processione della reliquia, entrata dei partiti, apertura dei carri e lo spettacolo pirotecnico, la mattinata è allietata dall’emozionante svelata del simulacro di S. Vito dalla sua cameretta, in cui il Santo Patrono finalmente ritorna con i suoi devoti, tra le grida di giubilo e la commozione dei fedeli presenti, tra preghiere e canti, che l’accompagnano fino alla sua traslazione dalla cameretta all’altare maggiore della chiesa per la celebrazione della SS. Messe Solenni e la venerazione dei fedeli che arrivano in chiesa per venerarlo durante la giornata.
La sera, dopo la S. Messa Solenne, alle ore 19,30 circa il Santo Patrono fa la sua uscita trionfale in piazza, tra gli evviva dei fedeli, lo sventolio dei fazzoletti bianchi, lo scampanio delle campane, il lancio di carte multicolori e lo sparo della “moschetteria” in piazza e il grandioso spettacolo pirotecnico alle porte del paese, proprio di lato alla piazza.
Dopo lo sparo dei fuochi d’artificio, il simulacro di S. Vito viene portato a spalla verso l’artistica vara argentea per poi essere sistemato al suo interno per la processione.
Infine la processione si avvia per le vie principali del paese per poi durante la serata avere una sosta in chiesa madre e la riapertura del carro dei devoti della matrice.
Dopo la sosta la processione si riprende per passare da piazza S. Vito ed assistere alla riapertura dell’altro carro come il giorno precedente, ma stavolta alla presenza del Santo Patrono.
Successivamente la processione si avvia per le rimanenti vie di Mascalucia per poi far rientro in chiesa in tarda serata, con un grandioso spettacolo pirotecnico di chiusura e la tradizionale chiusura della cameretta in cui il simulacro verrà custodito fino alla prossima festa liturgica del 15 giugno prossimo.

Testo a cura di Vincenzo Zappalà

Galleria Fotografica

Vigilia della Festa: Processione della Reliquia ed Offerta della Cera al Santo Patrono
Foto a cura del nostro collaboratore Giovanni Crisafulli

Gallerie Fotografiche Anni Precedenti
Foto a cura di Vincenzo Zappalà

Processione di S. Vito per le vie del paese
Foto a cura di Vincenzo Zappalà

Gallerie Fotografiche Anni Precedenti
Foto a cura di Vincenzo Zappalà e del nostro collaboratore Giovanni Crisafulli

vi consiglia:

11.882 visualizzazioni


Consigliamo