S. Maria del Carmelo – Sciara di Giarre (Fraz. di Giarre – CT)

Data della Festa:
1° Domenica di Settembre

La piccola borgata di Sciara di Giarre festeggia solennemente la propria Santa Patrona, La Madonna del Carmelo.
Dopo la recente festa liturgica del 16 luglio, con grande solennità e mesi di preparazione, con SS. Messe, addobbi e fuochi pirotecnici, adesso la festeggia con grande pompa magna per le vie della piccola frazione, con numerose manifestazioni che le fanno da cornice.
Anche questa festa rientra nel famoso canone della feste che caratterizzano la zona del giarrese, come per esempio la festa appena passata della domenica precedente di S. Vito di Macchia, o quella di San Giovanni Montebello che confinano con la piccola frazione, oppure quella di Sant’Alfio o Puntalazzo, ecc,ecc, che hanno dei caratteri molto similari; a citarne alcuni sono il maestoso addobbo floreale della chiesa, le ricche illuminazioni ed i ricchi fuochi pirotecnici, i ricchi addobbi delle case e delle strade anche se il Santo non dovesse passare da alcune vie, le “Cantate”, i fuochi sparati per l’apertura dei festeggiamenti, grande concorso di popolo, ecc, ecc.
Qui a Sciara tutte queste caratteristiche sono presenti, oltre ai vari spettacoli in piazza che hanno caratterizzato tutte le serate della settimana precedente alla festa, e “l’incanto” dei prodotti tipici della terra e degli animali da cortile che si è svolto prima della S. Messa all’aperto della sera che precede la processione.
La Madonna di mattina è stata svelata dalla sua cameretta e la sera, come detto poch’anzi, dopo “l’incanto” e la S. Messa Solenne, ha fatto la sua trionfale uscita accolta dagli evviva festanti dei fedeli presenti ed accolta dal lancio di carte multicolori e da un nutrito spettacolo pirotecnico, subito dopo è stata eseguita la tradizionale “Cantata” in onore della Santa Patrona e successivamente è iniziato il giro per le vie rurali della borgata.
A questa festa non è mancata la grande partecipazione di popolo che ha accompagnato a Madonna per tutta la durata della processione.
In tarda serata la Madonna ha fatto il suo ingresso in chiesa ed il simulacro è stato velato infine nella sua cameretta.

Testo a cura di Vincenzo Zappalà

Galleria Fotografica
Foto a cura di Vincenzo Zappalà e del nostro collaboratore Antonio Pavone

vi consiglia:

4.730 visualizzazioni


Consigliamo