S. Maria del Carmelo – Ragalna (CT)

Data della Festa:
Ultima Domenica di Settembre

L’estate ragalnese si conclude con la tradizionale festa esterna della Madonna del Carmelo, che si dice che si decise un tempo celebrarla a settembre come addio all’estate per i villeggianti venuti fin li nel periodo estivo, visto che Ragalna è denominata la “Terrazza dell’Etna”.
La festa patronale esterna è una festa che unisce tutto l’intero paese, perchè la Madonna percorre tutte le vie arrivando fino alla parte più alta e fino alla parte più bassa del paese, che non è una cosa da niente perchè l’intero paese si estende per un vastissimo territorio, infatti per fare tutto ciò ci svolgono ben quattro processioni, due la domenica della festa e due il giorno seguente.
La festa liturgica del 16 luglio scorso è soltanto un’anteprima della grande festa settembrina, e finalmente dopo mesi e mesi di attesa, e soprattutto di numerosi preparativi, per i devoti della Vergine Maria di Ragalna la festa della Santa Patrona è finalmente arrivata: nella sera della vigilia, una grande messa pontificale davanti il sacrato della chiesa riempie di fede i cuori dei devoti; in preghiera insieme a Maria “Donna Eucaristica”.
La domenica, giorno della festa, l’artistico simulacro della Vergine, dopo essere stato esposto sull’altare maggiore, viene prelevato e sistemato sul fercolo ligneo, e successivamente avviene la vestizione della Madonna, cioè il simulacro della Vergine viene ricoperto di ori donati dai fedeli devoti nel corso degli anni per grazie ricevute per intercessione della Vergine.
Alle ore 11,00 circa avviene la solenne prima uscita della Madonna dalla chiesa madre, l’uscita più bella, più emozionante, più attesa, tra spari di numerosi fuochi, lancio di carte multicolori, grida dei devoti e suono a festa della campane.
Subito dopo i fuochi incomincia la prima processione percorrendo la zona a nord del paese. Nel pomeriggio avviene la seconda processione, sempre della parte nord del paese, ma con un giro molto più vasto fino ad arrivare nella zona più a nord nel quartiere chiamato “Rocca”.
In serata un grande fuoco pirotecnico accoglie la Madonna in chiesa in attesa delle due lunghe processioni del giorno seguente.

Testo a cura di Vincenzo Zappalà

Galleria Fotografca
Foto a cura di Vincenzo Zappalà

Gallerie Fotografiche Anni Precedenti
Foto a cura di Vincenzo Zappalà

vi consiglia:

13.847 visualizzazioni


Consigliamo