S. Maria della Visitazione – Festa liturgica di Gennaio – Enna

Data della Festa:
11 Gennaio

Durante la Novena di Natale, la Sacra immagine della Patrona di Enna viene esposta sull’altare maggiore dal 16 dicembre sino all’11 gennaio; in quest’ultima data la Madonna, con la collaborazione dei confrati di Maria SS. della Visitazione viene riportata nella sua cappella ricordando il giorno del terremoto, appunto 11 Gennaio 1683, che colpì la parte di Messina, Catania, Siracusa, Ragusa e Agrigento, la quale con l’aiuto della Madonna la città di Enna ne fu indegna e i loro avi uscirono la sacra immagine e la portarono per le strade della città, facendo come se fosse il 2 luglio, solennità della Madonna: uscirono la Madonna con la prestigiosa Nave d’Oro, arrivarono sino a Montesalvo a piedi scalzi, fecero le Lumine, e la riportarono in chiesa.
Oggi a causa delle condizione climatiche non è possibile fare ciò, quindi si svolge una piccola processione all’interno del Duomo stesso. I fedeli arrivano da ogni parte di Enna, pregando e recitando le antiche preghiere. I più giovani e soprattutto i più anziani non esitano a piangere dalla forte emozione al passaggio del meraviglioso simulacro che rappresenta la Madonna che protegge sempre e ascolta in ogni momento le preghiere dei suoi figli. I confrati salutano la Santa Patrona in questo giorno di festa gridando: “E cu voli grazji ricurra a Marì!” e gli altri confrati  portatori rispondano:” Evviva Marì”.

Testo a cura del nostro collaboratore Francesco Campione

Galleria Fotografica
Foto a cura del nostro collaboratore Antonio Messina

Gallerie Fotografiche Anni Precedenti
Foto a cura dei nostri collaboratori Francesco Campione e Federica Fazi

  • Gioia 2010 - Scicli (RG)

vi consiglia:

8.499 visualizzazioni