S. Maria della Visitazione – Chiusura della Cappella dei Marmi – Enna

Data della Festa:
Domenica successiva alla processione della “Madonna A’ Muntata”

La domenica successiva alla Madonna “a Muntata”, in Duomo viene chiusa la Santa Patrona e si chiudono i riti religiosi in onore della Madonna. La festa è seguita con commozione per l’ultima visione celestiale del simulacro di Maria SS. della Visitazione.
Alle ore 20,00 il popolo si raduna in Duomo per la Santa Messa solenne, e qui vi partecipa pure la confraternita della Vergine Santa. Successivamente alla messa il prestigioso simulacro di Maria SS. viene sceso dall’altare maggiore al suono delle campane, e viene sistemato sul fercolo simile a quello usato secoli e secoli fa per la festa patronale. La Madonna è preceduta dalla sua confraternita, e come il 29 giugno percorre la navata centrale e laterale destra del Duomo. La Madonna viene acclamata dai portatori con le grida in dialetto che la invocano.
La processione giunge sino alla Cappella dei Marmi, dove verrà conservata la Patrona sino al prossimo 29 giugno. Il prestigioso simulacro, all’arrivo in cappella, è salutato dalle campane festose e dalla banda cittadina. Il fercolo viene alzato con la Vergine verso la cappella, e il simulacro viene fatto scivolare sino alla nicchia marmorea dove è conservata. Precede la chiusura il “Salve Regina” in latino, e l’incenso offerto in segno di benedizione al simulacro. Tra i canti di saluto alla Madonna il rettore della confraternita procede alla chiusura della cappella. Vengono chiuse le prime porte e successivamente le ande della tela con la visitazione della Vergine Maria a Sant’Elisabetta. Il popolo saluta la sua Patrona e si commuove alla chiusura della Madonna.
Tutto si conclude con il suono festoso delle campane e della banda della città di Enna.

Testo a cura del nostro collaboratore Antonio Messina

Galleria Fotografica
Foto a cura del nostro collaboratore Antonio Messina

vi consiglia:

4.567 visualizzazioni


Consigliamo