S. Maria della Mercede – Palermo

Data della Festa:
Ultima Domenica di Settembre

VENERABILE  CONFRATERNITA  DI MARIA SS. MA DELLA MERCEDE FONDATA NEL 1693 NELL’ EX CONVENTO DEI PADRI MERCEDEARI SCALZI, SOTTO IL TITOLO DELL’ IMMACOLATA CONCEZIONE IN VIA DEI CARTARI.

L’Ordine Mercedario, costituito in ordine religioso nella cattedrale di Barcellona il 10 agosto 1218, fu fondato da S. Pietro Nolasco con l’intento di liberare gli schiavi cristiani in pericolo di perdere la fede. La Mercede , ovvero il riscatto, avveniva con lo scambio in denaro, ma se talvolta il denaro non bastava, i religiosi si offrivano in cambio dello schiavo che era sotto oppressione e pericolo. Diffusosi nel mondo l’Ordine Religioso dei Mercedari, essi giunsero pure a Palermo, comprarono nel circondario dell’attuale Piazza Borsa alcune case, le quali dopo averle demolite, nel 1635 cominciarono la costruzione del convento e della chiesa, oggi non più esistenti, demoliti per la costruzione della sede centrale della Cassa di Risparmio, in cui attualmente vi è la sede del Banco di Sicilia. All’interno di questa chiesa, era venerata una grande statua della Madonna della Mercede in legno di cipresso, straordinaria opera d’arte e di grande pregevolezza, realizzata nel 1790 dallo scultore palermitano Girolamo Bagnasco. Dal 1949 la Venerabile Confraternita della Madonna della Mercede, dopo diversi spostamenti, per merito dell’allora cardinale di Palermo, l’Arcivescovo E. Ruffini, ha sede nella Chiesa-Oratorio Gesù e Maria in piazza S. Anna. La medesima Confraternita oggi si propone di crescere nella fede e incrementare la devozione alla Madre di Dio, Signora della Mercede, organizzando in suo onore, ogni anno l’ultima settimana di settembre una grande festa con un ricco programma religioso che culmina la domenica, nel quale, a partire dalle ore 18,00, il simulacro della Vergine della Mercede sopra citato, viene solennemente portato in processione dai confrati che vestono un abitino bianco con cappuccio e lo stemma mercedario al petto. La processione che si snoda per le vie della città è preceduta da un corteo di confraternite invitate per l’occasione e da dame e cavalieri dell’Ordine della Mercede. La festa si conclude in serata con i giochi pirotecnici.

Testo a cura del nostro collaboratore Salvatore Petralia

Galleria Fotografica
Foto a cura di Vincenzo Zappalà

vi consiglia:

7.182 visualizzazioni