S. Maria Immacolata di Porta Palermo – Processione di Ritorno – Termini Imerese (PA)

Data della Festa:
Vigilia della Domenica successiva all’8 Dicembre

La festa dell’Immacolata di Porta Palermo a differenza di quella della Neve, e della Maggior Chiesa, si conclude annualmente il sabato e non la domenica successiva all’otto dicembre.
Non sappiamo quale sia la motivazione ma sicuramente c’è il fatto che la domenica è impossibile effettuare la processione serale perchè gran parte del tempo lo occupa l’Immacolata della Maggior Chiesa, quindi sicuramente per non essere d’intralcio e per non essere intralciati, i padri della confraternita decisero che forse era meglio effettuare l’entrata della Madonna il giorno precedente.
Questa processione apre per molti aspetti la seconda notte dell’Immacolata, nel senso che finita la processione si va a casa a cenare con gli amici e parenti giocando a carte e aspettando come l’otto dicembre l’uscita notturna della Madonna della Neve.
Anche questa processione assume come le altre caratteri particolari, avvolte come è capitato quest’anno anche sotto la pioggia battente si va tutti “Arriei a Maronna”( dietro la Madonna ) e quindi ne il popolo ne i portatori si sono fatti intimorire dall’acqua.
Questo ci fa capire quanto sia profondo il legame con la Madonna.
Le tappe della processione sono innumerevoli: il passaggio davanti l’ospedale, la sosta davanti la cappella di Porta Palermo, i fuochi d’artificio al Belvedere, e la visita della Madonna al quartiere Porta Palermo con i fuochi finali.
Che dire delle innumerevoli preghiere, della gente che in migliaia seguono la processione, alcuni anche scalzi, o portando grossi ceri in mano.
Tutto sembra un continuo commuoversi, le grida, gli applausi, e i fuochi rendono l’atmosfera magica ricca di gioia che veramente si legge impressa nel volto di ognuno.
La Madonna, finito il suo tragitto, arriva così alla cappella di Porta Palermo, nella sua “casa”.
Qui smontata dal fercolo e svestita dagli ori Maria fa ingresso nella sua cameretta.
Tra gli applausi e gli evviva sicuri della materna protezione le porticine della cameretta vengono chiuse, lasciando impresso nel cuore di ognuno il dolce volto della Madonna.

Testo a cura del nostro collaboratore Gaetano Spicuzza

Galleria Fotografica
Foto a cura del nostro collaboratore Gaetano Spicuzza

vi consiglia:

3.334 visualizzazioni


Consigliamo