S. Rosalia Vergine – Campofelice di Roccella (PA)

Data della Festa:
4 Settembre

Il 4 settembre di ogni anno è un giorno sacro per tutti i campofelicesi; in questo giorno si accumulano nel cuore di ogni cittadino le gioie, le speranze, i dolori, le sofferenze e i voti da presentare alla “Santuzza”, S. Rosalia Vergine, loro Patrona.
La festa inizia  il 2 settembre con un solenne triduo tutto dedicato alla santa con canti, preghiere e messe che si svolgono rigorosamente in chiesa madre. Immancabili sono le bancerelle della fiera che in questo periodo di festa, che va dal 2 al 5 settembre, riempiono la strada principale e il belvedere della città, ricreando una suggestiva immagine dei vecchi tempi di una volta, e spargendo nell’aria l’inconfondibile odore di cannella e zucchero caramellato.
Ma la festa non è soltanto zucchero filato e leccornie varie ma è anche devozione e folcklore.
La mattina del 4 settembre, alle 7:30 del mattino vengono sparati un gran numero di colpi a cannone in contrada Acquacanna, e la giornata procede tra bande musicali, e rulli di tamburi per tutto il paese.
Solitamente la S. Messa solenne per esigenze di spazio e di tempo viene celebrata alle 11:00 del mattino, nella quale presiederanno le autorità civili militari e in particolare quelle comunali.
Finita la celebrazione eucaristica, tutti aspettano impazienti lo sparo prolungato di “moschetterie” e colpi di cannone in piazza Garibaldi alle ore 13:00.
Nel pomeriggio si ha l’evento che tutti i campofelicesi e quelli dei paesi limitrofi aspettano con fervore e fede ogni anno: l?uscita della Santa Patrona dalla chiesa e la processione per le vie del paese.
L’uscita della Santa è qualcosa di commuovente, tutto il paese è riversato nella piccola piazza Garibaldi, che non appena la Santa varca la porta della chiesa, ecco partire un lungo, fervido e caloroso applauso che saluta Rosalia appena fermata davanti al sagrato. Quando il fercolo s’immette sulla piazza il sindaco con le autorità civili e militari rendono onore alla Santa con un omaggio floreale, e nello stesso momento viene accesa un lunga “moschettiera” che annuncerà l’avvenuto voto fatto dal Comune di Campofelice di Roccella.
I membri del comitato hanno il compito di portare il pesante  fercolo sulle spalle; ad ogni sosta, i membri si danno il cambio sotto le aste, e ad ogni ripresa il presidente grida ” E cu vuci sempri viva” e tutti rispondono “Viva Santa Rusulia”.
La lunga processione ritornerà in chiesa a sera inoltrata, e prima di rientrare in chiesa il fercolo viene posato sul sagrato per ricevere la benedizione da parte del parroco.
Durante la benedizione il fercolo viene rialzato a spalla in segno di rispetto, e finita la benedizione, mentre viene salutata da un breve spettacolo pirotecnico, rientra in chiesa tra le urla dei devoti portatori e del popolo.
Anche qui non appena la processione rientra la chiesa si riempie nuovamente.
Tutti sono stretti intorno alla Santa per toccarla, per baciarla o per qualche preghiera, o per un voto e per ringraziarla; sono tutti li quasi a non volersi più staccare dalla loro protettrice. Il simulacro allora, smontato dal fercolo, viene preparato “Pi l’Acchianata” (cioè per la salita) nella sua cappella.
Presa a forza dai membri del comitato, accompagnato da inni e canti, e dalle urla in tripudio per la Santa, il simulacro prende nuovamente posto li dove aspetterà il prossimo 2 settembre per riscendere in mezzo ai suoi devoti.
La serata viene conclusa con un fastoso e  nutrito spettacolo pirotecnico a mezzanotte che chiuderà il giorno dedicato alla Santa. Generalmente il giorno 5 settembre e riservato alle manifestazioni civili, infatti la serata si concluderà con un spettacolo musicale di artisti di fama internazionale e con un nuovo spettacolo pirotecnico, dando un arrivederci alla prossima edizione della festa.

Testo a cura del nostro collaboratore Gaetano Spicuzza

Galleria Fotografica
Foto a cura del nostro collaboratore Gaetano Spicuzza

Gallerie Fotografiche Anni Precedenti
Foto a cura del nostro collaboratore Gaetano Spicuzza

vi consiglia:

5.944 visualizzazioni


Consigliamo