S. Rosalia Vergine – Processione Cittadina – Palermo

Data della Festa:
15 Luglio

Solennità del Ritrovamento delle Reliquie di S. Rosalia Vergine ed Eremita
Patrona della Città di Palermo

Come da tradizione alle ore 19:00 del 14 Luglio, Sua Ecc.za Rev.ma Mons. Paolo Romeo Arcivescovo Metropolita dell’Arcidiocesi di Palermo, presiede nella Chiesa Cattedrale il Solenne Vespro Pontificale, animato dal Coro della Cattedrale e partecipato, oltre che da una moltitudine di fedeli, da Sua Ecc.za Rev.ma Mons. Carmelo Cuttitta, Vescovo Ausiliare dell’Arcidiocesi Palermitana, dai Canonici del Capitolo Metropolitano, dal Sig. Sindaco e da tutte le massime Autorità civili e militari, presente anche il Presidente del Senato della Repubblica, l’Onorevole Renato Giuseppe Schifani.
Nella Mattina del 15 Luglio, anniversario del Ritrovamento delle Reliquie della Santuzza sul Monte Pellegrino, l’Arcivescovo alle ore 11:00 presiede il Solenne Pontificale con la Benedizione Papale e l’Indulgenza Plenaria. Presenti al Pontificale le Autorità Ecclesiastiche, Civili e Militari già citate prima.
Nel pomeriggio alle ore 19:00, preceduta da una Solenne  e partecipatissima S. Messa, presieduta da Mons. G. Lo Galbo parroco della Cattedrale e custode della Sacra Urna argentea; ha inizio con il suono della campanella da parte dell’Arcivescovo, la Solenne Processione Cittadina con le Reliquie della Santuzza. La Processione si svolge come sempre, aperta un interminabile corteo delle Confraternite e Associazioni dell’Arcidiocesi, recanti i loro stendardi e apparati, quindi dai seminaristi, il clero, l’Urna con Reliquie di S. Rosalia, i Canonici del Capitolo Metropolitano, l’Arcivescovo, il Vescovo Ausiliare, il Sindaco, la Banda Comunale e a seguito tutti i fedeli concittadini e non della Santuzza. La processione giunge così in Piazza Marina, dove l’Arcivescovo rivolge alla Città il tradizionale discorso. In seguito la processione fa ritorno in Cattedrale, con una fiaccolata, che fa sosta ai Quattro Canti di Città (Piazza Vigliena o Teatro del Sole) dove l’Urna, effettuando il giro della piazza e fermandosi dinanzi ad ogni cantone benedice con le Sacre Reliquie tutta la Città. Giunta in Cattedrale, la Sacra Urna , tra il grido unanime di VIVA PALERMO E SANTA ROSALIA, è riposta nella Cappella Reale e Senatoriale, che tutto l’anno custodisce i resti mortali della Amata Santuzza dei Palermitani, che sempre sollecita della sua terra, dall’alto Monte Pellegrino la veglia e la protegge e dalla Cattedrale  si fa Compagna di viaggio ad ogni suo concittadino.

EH UNNE’ PALERMITANU A C’UNNU RICI CU MIA,
VIVA SANTA RUSULIA!

FAMI, GUERRA, TIMPESTA, CULERA E TIRRIMOTU PRIAMU A TIA,
VIVA SANTA RUSULIA!

Testo a cura del nostro collaboratore Salvatore Petralia

Galleria Fotografica
Foto a cura di Vincenzo Zappalà

Gallerie Fotografiche Anni Precedenti
Foto a cura del nostro collaboratore Salvatore Petralia

vi consiglia:

8.114 visualizzazioni


Consigliamo