S. Maria del Lume al Noviziato – Palermo

Data della Festa:
Ultima Domenica di Luglio

La venerazione della Santissima Madre di Dio sotto il titolo del Lume è da considerarsi una devozione tutta palermitana; la devozione accrebbe e si diffuse in tutta la Sicilia e poi nel resto del mondo a partire dall’evento miracoloso del 1722, anno in cui apparve la Madonna del Lume e diede indicazioni per la realizzazione di un dipinto tutt’ ora esistente. Tale devozione fu approvata da Papa Clemente XII, con un atto apostolico e instancabilmente diffusa dai Padri Gesuiti e dai Padri Operai.
La venerabile confraternita di Maria SS. del Lume al Noviziato ha sede nella chiesa parrocchiale di S. Stanislao Kostka, un tempo per l’appunto “Noviziato” dei Padri Gesuiti; essa fu fondata nel 1736, da un gruppo di operai di diverse arti e mestieri, con lo scopo di incrementare il culto verso la Vergine Santissima del Lume.
La confraternita venera due dipinti settecenteschi raffiguranti la Madonna del Lume, uno dei quali, centro della primitiva devozione, ispirato dalla Madonna stessa, e un artistico, imponente e scenografico simulacro, (riproducente l’immagine del venerato dipinto) opera del Pisciotta, realizzata nel 1905, che l’ultima domenica di luglio viene portato in processione.
La processione è anticipata durante la settimana da un ricco programma religioso e non, che comprende anche una processione con il venerato dipinto della Madonna del Lume, quest’ultimo trafugato qualche anno fa dalla chiesa, ma ora ritornato al suo posto tra i suoi devoti e ossequiato con il dovuto rispetto.

A REGINA E’ RI OGNI RIUNI,
VIVA A MARONNA O LUMI !

BIEDDU E’ STU ANCILUNI,
VIVA A MARONNA O LUMI !

E TI INVUCAMU IN TUTTI L’URI,
VIVA A MARONNA O LUMI !

Testo a cura del nostro collaboratore Salvatore Petralia

Galleria Fotografica
Foto a cura del nostro collaboratore Francesco Paolo Siciliano

vi consiglia:

4.922 visualizzazioni