S. Maria Addolorata – Monterosso Almo (RG)

Data della Festa:
3° Domenica di Settembre

A settembre tutta Monterosso Almo è in festa, è il mese dedicato ai Santi Patroni; prima si è iniziato con il protettore S. Giovanni Battista la prima domenica del mese, e adesso, a soli due settimane di distanza, la terza domenica di settembre, Monterosso esplode di esultanza per la Regina e Patrona Principale, la Madonna Addolorata, venerata nell’omonimo Santuario mariano.
Questa di adesso è la festa grande esterna perchè la Santa Vergine si festeggia solennemente anche altre tre volte l’anno oltre a questa, quindi l’Addolorata va in giro in tutto quattro volte l’anno: la terza domenica di settembre con la grande festa esterna con luci e fuochi, portata in processione su un carro con motore, mentre viene portata a spalla senza luci e fuochi il Martedì di Pasqua, la Domenica in Albis (Ottava di Pasqua), e la Domenica degli Angeli (Terza domenica dopo Pasqua).
Anche questa festa è una festa molto sentita da tutta la gente del paese ed è una grande festa di devozione mariana, e lo si capisce dalla grande affluenza in Santuario e dal dono ci grandi ceri accesi alla Vergine.
Il simulacro della Madonna Addolorata di Monterosso Almo è raffigurato da un gruppo statuario denominato “Madonna della Pietà” con la Madonna Addolorata che tiene tra le braccia il Cristo morto disceso dalla Croce; il simulacro è disposto su un artistico fercolo con baldacchino ligneo a quattro colonne.
La Madonna viene discesa assieme alla vara dall’altare maggiore dove rimane sempre esposta tutto l’anno e viene messa su un carro con motore ricoperto di ex-voto donati dai fedeli e di fiori, e dopo la S. Messa Solenne, intorno alle ore 11,00, la Madonna esce solennemente: quest’anno prima dell’uscita, un coro disposto sulla ringhiera di lato al piazzale antistante il Santuario intona un canto mariano mentre vengono accesi dei fumogeni azzurri davanti il sacrato, subito dopo la Madonna si è affacciata dalla chiesa e sono state esplose le carte multicolori, “moschetteria” e fuochi d’artificio in piazza, e successivamente un secondo spettacolo pirotecnico alle spalla della piazza; inoltre subito dopo lo sparo dei fuochi, sul cielo della piazza è arrivato un elicottero che ha lanciato altre carte multicolori.
Una trionfale uscita dunque, molto colorata e rumorosa, per esprimere la gioia dei devoti e sottolineare il fatto che la Santa Patrona, la Vergine Maria sta uscendo dal Santuario per consegnarsi alla gente, per stare con loro, per visitare le case e le strade del paese per un giorno, per benedire e proteggere tutte le famiglie, per concedere altre grazie richieste umilmente e devotamente.
Dopo l’uscita la Madonna ha incominciato la sua prima processione diurna ritornando dopo poche ore nuovamente in Santuario; la sera, dopo la S. Messa Solenne celebrata dal Vescovo della Diocesi di Ragusa, alle ore 20,15 circa, la Madonna è riuscita dal Santuario la seconda processione serale.
In tarda serata, intorno alle ore 22,00, in contrada Tre Sirilli, si è svolto un nutrito spettacolo pirotecnico di chiusura festeggiamenti e alle 22,30 la Madonna è rientrata in Santuario con la preghiera di consacrazione della città alla Vergine recitata in piazza.

Testo a cura di Vincenzo Zappalà

Galleria Fotografica
Foto a cura di Vincenzo Zappalà

vi consiglia:

7.040 visualizzazioni


Consigliamo