S. Maria Immacolata – Ragusa Ibla (Ragusa)

Data della Festa:
8 Dicembre

Nell’antica Ragusa Ibla si svolge la festa dell’Immacolata, celebrata nel corso dei secoli con grande senso di devozione e partecipazione da parte dei fedeli, all’interno della seicentesca Chiesa di S. Francesco, appunto all’Immacolata. Il tempio, annesso ad un grande convento (ora adibito ad Opera Pia per anziani), era retto dai Frati minori Conventuali che operarono fino agli inizi degli anni ’90.
Grazie all’entusiasmo dei Frati, la festa assumeva in quegli anni un tono davvero solenne che coinvolgeva una grande folla di fedeli.
La statua della Vergine posta sull’artistico altare maggiore veniva svelata al grido di “Viva Maria” e al suono a festa delle campane, annunciando l’apertura del solenne novenario (per la processione esterna si fa uscire ancora oggi una statua dell’Immacolata in stile barocco con il manto rivestito da foglia d’oro e argento, e con una preziosa corona sul capo).
La sera della vigilia si celebrano i “Solenni Vespri” della Beata Vergine presieduti dal Vescovo di Ragusa con la partecipazione delle autorità cittadine e militari.
Si compie poi un piccolo rito che risale al XVIII secolo: il Sindaco recita l’Atto di Affidamento della Città di Ragusa alla Madonna, porgendo ai piedi del fercolo un omaggio floreale e firmando insieme alle altre autorità un apposito “libro delle firme”.
L’indomani si svolge, dopo la S. Messa pomeridiana, la Processione con la statua dell’Immacolata per le barocche vie della borgata, seguita dai fedeli con piccole torce accese e dalla banda musicale.
Al rientro, un breve spettacolo pirotecnico conclude i festeggiamenti.

Testo a cura del nostro collaboratore Andrea Criscione

Galleria Fotografica
Foto a cura del nostro collaboratore Andrea Criscione

vi consiglia:

3.433 visualizzazioni


Consigliamo