S. Cascia – Ispica (RG)

Data della Festa:
Ultimo Venerdì di Marzo

L’ultimo venerdì di marzo ad Ispica si svolge la processione della reliquia della Santa Spina di Gesù Cristo, che poi al termine verrà messa ai piedi del simulacro del Cristo con la Croce che verrà portato solennemente in processione la sera del Venerdì Santo.
Precisamente viene portata in processione uno scrigno argenteo, chiamato “la Santa Cascia” dove all’interno viene messa la Santa Spina che si trova custodita dentro un artistico astensorio.
Questa processione un tempo nacque per accontentate i “nunziatari”, cioè gli appartenenti alla confraternita della Madonna Annunziata, che volevano la loro festa durante la Settimana Santa come i “cavari”, cioè gli appartenenti dell’arciconfraternita di S. Maria Maggiore che organizzavano la festa del Cristo alla Colonna il Giovedì Santo; successivamente fu aggiunta comunque la processione del Venerdì Santo.
La processione inizia al tramonto dalla chiesa dell’Annunziata con la Santa Cascia che viene portata a spalla dai componenti della confraternita dell’Annunziata con il loro abito tradizionale con camicia bianca e sciarpa e collare azzurri.
Durante la serata viene iscenata la passione vivente con comparse in abiti tradizionali su un palco allestito per l’occasione.
A conclusione della processione viene aperta la cameretta dove è custodito il simulacro del Cristo con la Croce e viene sistemata ai suoi piedi la reliquia della Santa Spina e subito dopo viene richiusa tra le acclamazioni dei devoti e lo sventolio dei fazzoletti; questa cameretta verrà poi riaperta a breve la mattina del Venerdì Santo per la solenne processione del Cristo con la Croce.

Testo a cura di Vincenzo Zappalà

Galleria Fotografica
Foto a cura del nostro collaboratore Bruno Tassone

vi consiglia:

3.821 visualizzazioni


Consigliamo