“A Paci” di Pasqua – Avola (SR)

Data della Festa:
Domenica di Pasqua

Sabato Santo
La sera del Sabato Santo la Madonna della Pace, una Madonna amovibile che servirà per la domenica seguente, viene portata in processione da un’ abitazione privata, ossia Casa Lutri, alla chiesa S. Antonio di Padova. Mentre, durante la notte, dopo la messa di Risurrezione, il Cristo Risorto viene portato in silenzio dalla chiesa madre alla chiesa S. Giovanni Battista.

Domenica di Pasqua
La Settimana Santa ha il suo culmine e termine la Domenica di Risurrezione, quando a mezzogiorno in punto, la Madonna incontra Gesù Risorto. Il Cristo Risorto, appartenente alla Matrice, viene portato in processione a spalla dalla chiesa
S. Giovanni, preceduto dallo stendardo e seguito dalla banda musicale; mentre la Madonna, ancora avvolta nel suo manto nero, viene portata a spalla dalla chiesa S. Antonio di Padova. A mezzogiorno in punto, si incontrano al centro della piazza principale del paese, e al segnale dello stendardo, la Madonna lascia cadere il manto nero e abbracciando benedice il Figliolo Risorto tre volte. Questa funzione, “la Pace”, viene ripetuta altre sei volte, ossia davanti la chiesa S. Antonio, la chiesa dell’Annunziata, la chiesa S. Antonio di Padova, Palazzo Lutri, la chiesa S. Venera e la chiesa S. Giovanni. Il simulacro della Madonna è a mezzobusto e ha le braccia amovibili, manovrate da sotto la vara da un parrocchiano.
Muovendo le braccia, la S. Madre abbraccia e benedice Gesù. E’ doveroso sottolineare che questa Madonna fu donata dalla famiglia nobiliare Lutri e per questo viene conservata nel loro palazzo durante l’anno. Era tradizione del sabato, nel primo pomeriggio, permettere alle ragazze nubili del paese di vestire la Madonna con varie sottovesti, l’abito azzurro e il manto nero.

Testo a cura della nostra collaboratrice Carmen Salemi

Galleria Fotografica
relativa al Sabato Santo e alla Domenica di Pasqua

Foto a cura della nostra collaboratrice carmen Salemi

vi consiglia:

4.418 visualizzazioni


Consigliamo