S. Sebastiano Martire – Ottava Gennaio – Melilli (SR)

Data della Festa:
27 Gennaio

A gennaio di ogni anno ricorre a Melilli la festa liturgica del Patrono S. Sebastiano Martire, che è l’anticipazione della grande festa esterna del 4 ed 11 maggio.
Questa festa di gennaio è una festa rivolta per lo più a tutti i fedeli di Melilli, mentre a maggio la festa è rivolta a tutti i devoti di S. Sebastiano della provincia di Siracusa perchè provengono in pellegrinaggio da molti paesi della provincia appunto.
Il 20 gennaio, solennità liturgica del martirio di S. Sebastiano, si svolgono in Santuario le varie sante messe, tra cui quella solenne serale presieduta dal Vescovo della diocesi di Siracusa.
Il piccolo simulacro rimane esposto durante tutta la settimana per l’ottavario di preghiera, e la sera del 27 gennaio, giorno dell’ottava della festa liturgica, il miracoloso simulacro di S. Sebastiano viene posto su una piccola “varetta” a spalla e viene portato in processione in chiesa madre per un breve momento di preghiera. Subito dopo la breve processione riprende per ritornare in Santuario, ed appena S. Sebastiano ritorna nella sua chiesa, uno spettacolo pirotecnico conclude la processione.
Successivamente il simulacro viene prelevato dal piccolo fercolo, e tra le grida incessanti dei devoti, avviene la così detta “cunsarbata” del Santo, in cui il piccolo simulacro viene velato sull’altare maggiore tramite un drappo rosso e privatamente conservato in cassaforte.
Tutti i devoti per rivedere la miracolosa immagine di S. Sebastiano dovranno attendere fino al 4 maggio in occasione della grande festa esterna.

Testo a cura di Vincenzo Zappalà

Galleria Fotografica
Foto a cura del nostro collaboratore Michele Bordonaro

vi consiglia:

3.871 visualizzazioni


Consigliamo