S. Eligio Vescovo – Sciara (PA)

Data della Festa:
Ultimo Sabato e Domenica di Settembre

La festa di Sant’Eligio Vescovo è una delle feste più antiche che si celebrano a Sciara.
La festa solitamente cade l’ultimo sabato e domenica di settembre.
Il sabato sera avviene la processione del simulacro del Santo: esso, collocato su di una piccola portantina  a spalla, esce dall’antica matrice, recentemente restaurata e riaperta al culto.
Quindi uscito in processione il Santo percorre tutto il piccolo centro accompagnato dalla sua associazione, dal clero, dalla banda musicale e dal popolo molto devoto.
A chiusura processione, sul tetto del Municipio vengono sparati i fuochi artificiali,  e a seguire un continuo scampanio delle campane a festa omaggiano l’entrata del Santo in chiesa.
La festa continua domenica.
Domenica si ha la parte folcloristica della festa.
Vengono portati al Santo i cavalli, affinché lui con la sua benedizione li custodisca.
Nella mattinata si svolge anche un’altra processione con un quadro raffigurante il Santo: esso, collocato su di un cavallo con un cavaliere, viene portato per le vie di Sciara in trionfo tra canti, botti, e molta devozione.
Alle ore 12:00 nella piazza centrale del paese, con l’arrivo del quadro il parroco benedice nuovamente i cavalli e gli armenti, affinché siano sotto la custodia e la protezione di Sant’Eligio (gli abitanti del paese lo chiamano Santu Loi).
A fine benedizione il quadro fa rientro in chiesa ed esposto alla venerazione dei fedeli per tutto il giorno.
A sera inoltrata uno spettacolo pirotecnico chiude la festa del Santo Vescovo cara agli abitanti di Sciara

Testo a cura del nostro collaboratore Gaetano Spicuzza

Galleria Fotografica
Foto a cura del nostro collaboratore Gaetano Spicuzza

vi consiglia:

3.487 visualizzazioni


Consigliamo